Tappeto persiano esportazione

  persiancarpetexport
farsi    english    italy
HomeChi siamoContattaciFaqVariet
line
Abadeh
Afshar
Angilas
Arak
Ardebil
Azarbaijan
Baluchi
Bijar
Birjand
Borchalu
Esfahan
Farahan
Fars
Gabbeh
Ghahar Mahal and Bakhtiari
Gharajeh
Gholtogh-gharagoslu rugs
Ghom
Hamedan
Heris
Joshaghan
Kashan
Kashmar
Kerman
Khorasan
Kordestan
Lilihan
Lorestan
Malayer
Marand
Mashhad
Nahavand
Nain
Sanandaj
Sarab
Sarugh
Shahreza
Shiraz
Tabriz
Tafresh
Tehran
Turkoman
Yazd
Zanjan
line
seperator  

Fars

 
I due terzi della terra del Frs costituiscono I’ambiente in cui vivono numerose trib di nomadi che, gi da migliaia di anni, abitano in questo ampio territorio e che, per accedere a zone dai climi pi miti a dai pascoli pi verdeggianti per i loro greggi, si sottopongono varie volte I’anno a lunghe migrazioni.
Le trib Ghashgh’i
 
Le trib di Ghashghi e Ia pi grande del Frs e di tutto l’Iran, e Ia storia delle migrazioni dei suoi componenti risale indietro di molti secoli.
Secondo le testimonianze storiche tramandateci, i vari ceppi della trib Ghashghi emigrarono in questo territorio dalle zone occidentali del Mar Caspio ( Azarbaijn e Caucaso), e da quelle orientali (Turkmenistan e regioni a nord del Khorsn) L’occupazione principale di questi nomadi l’allevamento del bestiame, mentre Ia tessitura del tappeto impegna solo le donne e le ragazze della trib: i loro manufatti, noti come “tappeti dei Turchi di Shirz”. sono finalizzati pi ad un uso personale e a costruire Ia dote delle fanciulle che alla vendita.

Tra i Ghashgha’i, come pure tra le altre trib nomadi, la tessitura si svolge per terra, su telai orizzontali, e senza canovaccio; infatti, normalmente, durante la lavorazione del tappeto, le donne si ispirano al disegno di un altro tappeto, sulla base del quale stata loro commissionata Ia fattura del nuovo pezzo.

La moglie di un eminente onientalista francese, Madame Diolafoi, che nel 1884 trascorse al seguito del marito un certo periodo tra le trib del Frs, cosi scrive nel suo diario di viagglo a proposito dell’annodatura del tappeto in uso tra queue genti:
... Le tende dei nomadi del Frs riparano le persone dal sole ma non dal calore... Nel punto pi interno della tenda sistemato il telaio, disteso per terra. Quando Ia trib in procinto di partire, il telaio viene arrotolato e caricato sul dorso dei muli o degli asini; ma appena Ia trib pianta di nuovo le tende, esso viene aperto e subito rimesso in funzione. Perci se durante il trasporto il telaio si piega all’altezza del bordo e i colori delle lane si mescolano nel tappeto, Ia colpa di questo misfatto non da attribuire alle donne.
Le tessitrici lavorano senza canovaccio, guidate solo dagli insegnamenti familiari, tramandati di madre in figlia insieme ai segreti dell’arte tintoria. I colori vegetali che esse usano sono permanenti e resistenti, non subiscono variazioni n per effetto del sole, n della pioggia, e sono utilizzati anche da due o tre generazioni...

I tappeti dei Ghashgh’i sono lavonati con nodo Ghiordes e hanno due fili di trama; Ia trama, l’ordito e il vello sono ganantiti dalle miglioni lane del Frs. II pelo, o vello, per lo pi alto e vi predominano i colori rosso, azzurro e in particolane giallo - oro, ricavato dalla reseda. I tappeti dei Ghashghi sono quasi esclusivamente piccoli: Zar-o-nim, Do-zar, Pardeh. Tra questi nomadi in voga anche l’annodatura di certi tappeti con un tipo di disegno completamente diverso, detti “Gabbeh del leone”. Nel campo di questi manufatti si nota normalmente l’effigie di un grande leone in posizione centrale, oppure di alcuni leoni pi piccoli disposti su file panallele. Secondo quanto ci tramanda Ia storia e in base alle convinzioni tradizionali e religiose, e data anche l’importanza che riveste il simbolo del leone tra gli abitanti di questo territorio, si deduce che l’invenzione del disegno e della tessitura dei Gabbeh opera delle trib del Frs e, in particolare dei Ghashgh’i. AII’attivit della tessitura sono dedite anche le altre trib del Frs: fra tutte ricordiamo Ia trib Khamseh — “cinquina”- che composta da cinque diverse famiglie (‘Arab, Bsri, Bahr-Lu, Aine-Lu, Nafar). I loro prodotti non raggiungono tuttavia il livello dei tappeti Ghashgha’i: iI nodo di tipo Senneh e Ia trama — costituita da un unico filo — di lana, cost come l’ordito. A volte trama e ordito sono di cotone. I migliori sono senza dubbio quelli prodotti dalle famiglie ‘Arab e Bsri.



Friendly cooperazione
hand shake
Trasporto in tutto il mondo
ship
Miglior Servizi
keybord
Aria di spedizione
cargo
Colori freschi
color
     
 
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
             
  Gashgai   Gashgai   Gashgai  
     
PERSIANCARPETEXPORT Corporation. All Rights Reserved.